Quale attrezzatura per il Video Editing?

video editing

Se avete già letto il nostro articolo “Quale attrezzatura minima serve per fare video di qualità in prima persona?” siete già sufficientemente eruditi sull’argomento e potrete apprezzare le differenze che qui andrò ad illustrarvi.

Se non lo avete letto, perché il vostro scopo non è il video in prima persona, ma il video editing, vi invito comunque a leggerlo, perché costituisce un po’ la base dei fattori essenziali quali, luce ed audio.

Anche in questo caso immagino che vorrete produrre contenuti e mettere in vetrina il vostro talento, nel miglior modo possibile.

Iniziamo quindi un passo alla volta.

Come ogni buon videomaker, e tu vuoi diventare videomaker, vero?  Devi pianificare i contenuti che vuoi passare al tuo pubblico, quindi, come prima cosa, metti su carta, quello che vuoi realizzare.

Fatto? Bene. Ipotizziamo che tu voglia fare delle riprese di un escursione in un bosco; che tu voglia descrivere la flora e fauna locale.  Il video sarà pertanto composto da riprese panoramiche, dettagliate e in movimento. Come audio, ci sarà la tua voce per le descrizioni, e, magari della musica quando ci sono riprese mentre cammini per i sentieri o mentre riprendi panoramiche.

Visto l’attuale l’alto livello delle fotocamere e degli smarthphone, ormai le riprese in Full HD sono la norma, ti consigliere l’uso di uno smartphone abbinato ad uno stabilizzatore, in questo video puoi vederne le potenzialità.

DJI Osmo Mobile 3 Combo Kit Stabilizzatore Gimbal a 3 Assi

è veramente fenomenale e ad un ottimo prezzo.

Per registrare la voce potresti usare il tuo telefono, ma il risultato non sarà sempre perfetto, soprattutto se ti allontani dallo smartphone mentre qualcuno ti riprende mentre descrivi la bellezza di un albero,per esempio.  In questo caso può venirti in aiuto un microfono lavalier per smartphone. Io uso quello della AGPTEK: ha un costo irrisorio, 2 mt di cavo (quindi lungo ma non troppo da esserti d’intralcio) in più, nella confezione, troverai una serie di riduzioni per poterlo usare su vari device. Veramente ottimo!

Il Re dei microfoni da smarthphone per esterno

 

Ora che hai acquisito le immagini per i tuoi video, devi passare all’editing.  Esistono veramente tantissimi programmi, molti professionali, ma se non hai tempo da perdere e vuoi diventare videomaker alla velocità della luce, ti consiglio Corel VideoStudio Ultimate 2019.

Il Principe dei software per video editing

Questo software per video editing è veramente semplicissimo da usare, ha di default molti effetti e transazioni per dare libero sfogo alla tua creatività. Una caratteristica implementata in questa versione è la possibilità di salvare il video in tutti i formati possibili, tra cui il formato 1:1 in diverse risoluzioni.  Il formato 1:1 è quello che si usa su Facebook e su Instagram, per intenderci. Puoi aggiungere la musica, altre descrizioni con voce fuori campo, aggiungere testi, non hai più limite alla tua creatività!

Tornando al video del bosco, puoi tagliare i vari pezzi del video che hai ripreso durante l’escursione, accelerare le parti dove cammini, fare uno slow motion su un panorama, o sulle foglie dell’albero che si muovono col vento, aggiungere l’audio che ti pare. Hai tutto quel che serve per confezionare un video di successo.

Fare video con questa attrezzatura è come mangiare pane e Nutella (una libidine!) 😉

Sicuramente un video con un contenuto interessante, ripreso bene, con un buon audio e montato in maniera professionale faranno iscrivere al tuo canale  YouTube moltissime persone.

A questo punto non mi resta che farti i migliori auguri per la tua carriera di videomaker, se hai bisogno di altri consigli, usa lo spazio commenti.

Se l’articolo ti è piaciuto condividilo sui Social