Quale attrezzatura minima serve per fare video di qualità in prima persona?

Sappiamo benissimo che oggi, con lo smartphone e un po’ di attenzione con le luci, si riescono a fare discreti filmati. Se però sei già bravino e vuoi fare quel passo in più, senza spendere molto, eccoti i nostri, i miei, consigli.
Parliamo di diventare videomaker.

Che tu sia un’azienda che vuole auto-produrre i contenuti o un giovanissimo alle prese con il primo blog, la sostanza non cambia.
Oggi, produrre film è sinonimo di Canale YouTube perché la rete ha reso democratiche le opportunità di mettere in vetrina il proprio talento.
E’ tuttavia importante capire che tipo di filmato vogliamo fare. Quali tipologie di video vogliamo produrre?

Per semplificare dividiamo in due tipologie di video:

Video in prima persona
Video editing (tipo tutorial con la voce fuori campo)

Il questo articolo tratteremo solo i video in prima persona.

Ecco quel che ti occorre:

1. Videocamera
2. Microfono
3. Illuminazione
4. Sfondo o scenografia

Videocamera: Mi occorrerà un’ottima telecamera, non necessariamente una videocamera 4K, anche se lo standard sta diventando quello, ma già una in full HD può andare bene per produrre video di ottima fattura.

Di videocamere ce ne sono veramente tantissime, ma se dovessi scegliere di rinnovare le mie sarei indeciso tra queste due:

Sony FDR-AX53 Videocamera Handycam 4K Ultra HD

La prima è perfetta per riprese fisse, con cavalletto o slide, volendo riprende già in 4K. E’ un po’ scomoda da portare in giro, anche se non pesantissima e ha un costo non proprio abbordabile, ma non impossibile.

Canon EOS M100


Questa macchina fotografica è veramente ottima per le riprese video, è “solo” in Full HD, ma ha la possibilità di cambiare gli obiettivi, è leggera, ha il display che ruota, funzione indispensabile se ci si auto-riprende, un ottimo stabilizzatore e, cosa non da poco, un ottimo prezzo.   Non trascurate l’audio

Secondo punto: Microfono

Entrambi gli apparecchi sopracitati hanno un ottimo microfono, per iniziare può andare bene, almeno per le riprese interne. Ricordatevi che qualunque disturbo allontana i vostri spettatori, quindi potreste inserire nel budget anche l’acquisto di un microfono.
Anche qui il mercato ne offre tantissimi. Come sopra, ne seleziono due, uno per un uso sul vostro Set, quindi una zona dedicata alle riprese, l’altro per un uso esterno se pensate di fare molte riprese all’esterno. Neewer Kit NW-800

Parliamo di un microfono non professionale, visto il costo, ma con un’ottima resa. Dai test effettuati ho notato che ha un ottimo taglio del rumore, che però costringe a tenerlo ad una trentina di cm dalla bocca. In fondo non è un problema, giudicando la qualità dell’audio che otterrete e poi, volete mettere l’effetto professionale se rientra nella ripresa!?!
Questo kit è veramente completo, ha il microfono, la sua alimentazione, cavi, braccio estensibile da applicare alla scrivania, antivento Sferico in Spugna, filtro Pop supporto anti-vibrazione. Questo il prezzo migliore trovato sul mercato

Avendo un ingresso jack stereo da 3.5 è perfetto, se collegato all’Ingresso microfonico della videocamera, ma nel caso volessimo usarlo per dell’audio fuori campo, l’ideale è acquisire l’audio direttamente dal PC.
Per connetterlo è consigliatissimo usare una scheda audio usb esterna. In realtà “quasi” tutti i PC hanno ancora un ingresso cuffie/microfono e Windows ti chiede che tipologia di device hai inserito, ma acquisire l’audio tramite USB consentirà una qualità più elevata.

Un’ottima scheda audio potrebbe essere questa:

Creative Sound Blaster X-Fi Surround 5.1 Pro Scheda Audio USB

Illuminazione

Questo punto è assolutamente fondamentale per delle riprese di qualità, se c’è luce la ripresa viene bene, se la luce non è ottimale il risultato sarà pessimo.
Anche in questo caso, dovreste scegliere le luci a seconda di come allestirete il set, ecco un paio di soluzioni:

Prima ipotesi, hai lo spazio per mettere due lampade con treppiedi, questo kit trovato in rete, mi sembra l’ideale. Viene fornito con un supporto da 4 lampade ognuno, treppiedi, lampade e, ovviamente 2 per Soft box da 50 x 70cm, quindi non esageratamente grandi, ma luminosi. Secondariamente acquistiamo una buona struttura e potremo cambiare le lampade con un altro grado di calore, a seconda del risultato che vogliamo ottenere.

Amzdeal Softbox Kit Studio Fotografico

Se invece non hai spazio e lavori dalla scrivania, un Kit simpatico ma utile per aumentare l’illuminazione, è questo

Luce ad Anello Dimmerabile, MACTREM Ring Light 6”

Questo prodotto, dal costo veramente irrisorio, è veramente valido. Puoi scegliere tra 3 gradi di calore. Ha un treppiede con supporto Smartphone, cosa non trascurabile, ed è compatto e quindi utilizzabile anche sulla scrivania o per riprese dove non puoi attrezzare un set completo.

Per i video editati: leggi il nostro articolo “Quale attrezzatura per il Video Editing?”